Tentato furto a cassa ristorante dell'hotel Michelangelo di Milano

Si è intrufolato dentro un albergo e ha cercato di rubare dalla cassa, ma è stato sorpreso e, alla fine, non senza fatica arrestato dalla polizia. E' successo nella serata di martedì 22 novembre, intorno alle undici e mezza, all'Hotel Michelangelo di piazza Luigi di Savoia.

L'uomo, un romeno di 27 anni senza fissa dimora in Italia, si è recato nel primo piano sotterraneo dell'hotel, dove c'è il ristorante, e ha tentato di forzare la cassa, ma è stato sorpreso dalla sicurezza dell'albergo che ha anche avvertito la polizia.

All'atto dell'arresto, il 27enne ha reagito ingaggiando una colluttazione con gli agenti e prendendo a calci la portiera della volante: alla fine è stato riportato alla calma. Risponde di furto aggravato, danneggiamento aggravato e resistenza a pubblico ufficiale. Un agente ha dovuto ricorrere alle cure mediche in ospedale.







 

Furto nelle cassette di sicurezza delle banche in piazza Bausan a Milano

Aveva duplicato ben quattordici chiavi delle cassette di sicurezza poste all'ingresso di tre banche (molto vicine tra loro) per depositare gli effetti personali prima di entrare in filiale. E usava le copie delle chiavi per rubare indisturbato all'interno di quelle cassette.

Si appostava fino a individuare una possibile vittima, scegliendo i giorni in cui nella zona c'è il mercato scoperto (quindi giorante di maggior movimento), e argutamente non portava via ciò che era contenuto nelle cassette: rovistava nelle borse, prendeva i contanti e lasciava lì tutto il resto, chiudendo "regolarmente". In questo modo, le vittime non si avvedevano immediatamente di essere state derubate.

I carabinieri hanno però ricevuto due denunce per furto, a distanza ravvicinata, e si sono attivati per scoprire il responsabile. Alla fine lo hanno individuato: si tratta di S.R., 59enne con precedenti per reati contro il patrimonio, estorsione e carte di credito clonate. Lo hanno tenuto d'occhio e poi, non appena è entrato in azione, lo hanno arrestato.  

Le tre filiali bancarie si trovano tutte in piazza Bausan.





 

Furto in un locale di corso Como, arrestato 24enne

Arrestato in corso Como un giovane protagonista di un tentativo di furto all'interno di un locale. Il ragazzo - un senegalese regolare e incensurato di 24 anni - stava trascorrendo la serata nel locale quando ha "adocchiato" una borsa mezza incustodita, di proprietà di una giovane 20enne, e ha frugato all'interno per rubare del denaro.

La ragazza, però, se n'è accorta e ha fatto intervenire un addetto alla security, che ha bloccato il senegalese. Questi ha cercato di scappare e ne è nata una colluttazione: il vigilante ha rimediato alcune escoriazioni al volto e all'occhio.

Nel frattempo è arrivata la polizia, che ha arrestato il 24enne. E' successo dopo le tre e mezza di notte tra il 24 e il 25 novembre.



Furti nelle scuole e negli asili di Busto Arsizio

"Vomitano" liquido addosso ai passanti e poi li rapinano, in via Moscova a Milano

Strano stratagemma, quello utilizzato da due giovani probabilmente filippini, o comunque est-asiatici, messo in atto nella mattinata di giovedì 24 novembre, verso mezzogiorno, in via della Moscova per ben due volte nel giro di pochi minuti.

I due hanno "adocchiato" le vittime rispettivamente all'altezza del civico 30 e del civico 32: si tratta di due anziani ultra 80enni. Transitando vicino a loro, hanno "vomitato" del liquido addosso alle due vittime e poi hanno fatto il gesto di "pulire" i loro abiti con dei fazzoletti di carta, mostrandosi affranti per il fatto. Nel frattempo, però, con le mani rovistavano nelle tasche.

Ad una donna hanno portato via un portafogli con circa venticinque euro, all'altra vittima (un uomo) non sono riusciti a portare via niente. Sul posto è intervenuta la polizia, che indaga.






Furto portafogli in metropolitana (Milano Ce



Furti in chiesa Regina Pacis a Cusano Milanino, tre arresti Vi






 





 





klnj lkln n j j ljn jjknjbjb hj Risultati immaginiRisultati immaginiFurto da Dolce e Gabbana a Milano: sparito pellicce da 300mila eu








 






Furti nelle scuole e negli asili di Busto Arsizio

 

Corso Lodi e via Massarani, Ragazzo derubato e rapinato 27 novembre 2016

Rapina violenta domenica mattina, dopo una zona passata nei locali della zona, tra corso Lodi e via Massarani.

Un giovane di 29 anni è stato accerchiato e malmenato da un gruppo - così è stato riferito - di "quattro o cinque sudamericani". Anche la vittima sudamericana, orginaria del Cile.

Dopo insulti e spintoni, la gang gli ha portato via lo smartphone, del valore ingente, oltre al portafoglio, dove c'erano centinaia di euro. Il bottino è quindi corposo, oltre i mille euro.

I malviventi si sono poi dileguati. La vittima, con l'aiuto di alcuni passanti, è riuscito a chiedere aiuto. Sul posto, oltre alla polizia che ha aperto le indagini, è anche intervenuto il 118, che ha soccorso il ragazzo portandolo al Policlinico. Le sue condizioni sono discrete e non è in pericolo di vita.



 



Furto portafogli in metropolitana (Milano Ce



Furti in chiesa Regina Pacis a Cusano Milanino, tre arresti Vi






 





 





klnj lkln n j j ljn jjknjbjb hj Risultati immaginiRisultati immaginiFurto da Dolce e Gabbana a Milano: sparito pellicce da 300mila eu








 






Furti nelle scuole e negli asili di Busto Arsizio

 

Devono montare il palco, ma rubano dischi e magliette dei Placebo: denunciati | VIDEO

Due cittadini moldavi di ventinove e trentuno anni, incensurati, e un romeno di quarantacinque anni, già noto alla giustizia, sono stati denunciati dai carabinieri di Assago per furto aggravato in concorso. 

I tre, tutti residenti a Milano e tutti operai di una cooperativa alla quale era stato appaltato l’allestimento del palco per il concerto dei Placebo al Mediolanum Forum di Assago, dello scorso 15 novembre, sono accusati di aver fatto sparire diversi scatoloni contenenti merchandising ufficiale della band



Devono montare il palco, ma rubano dischi e magliette dei Placebo: denunciati | VIDEO

I denunciati - come mostrano le immagini del circuito di videosorveglianza del Forum - approfittando della libertà di movimento all’interno della struttura, avrebbero fatto sparire Cd, dischi in vinile, poster e magliette del gruppo per un valore superiore ai quattromila euro. 



Furto portafogli in metropolitana (Milano Ce



Furti in chiesa Regina Pacis a Cusano Milanino, tre arresti Vi






 





 





klnj lkln n j j ljn jjknjbjb hj Risultati immaginiRisultati immaginiFurto da Dolce e Gabbana a Milano: sparito pellicce da 300mila eu








 






Furti nelle scuole e negli asili di Busto Arsizio

Le scuole erano i loro obiettivi preferiti, ma all'ultimo colpo - lunedì pomeriggio - sono stati beccati sul fatto: i poliziotti di Busto Arsizio hanno arrestato due giovani, E.M. e M.S., rispettivamente di 25 e 26 anni, italiani residenti in città, per furto aggravato in edificio scolastico.

Entrambi erano già stati denunciati come autori di una serie di furti commessi all'istituto "Tommaseo" lo scorso marzo, poi ai primi di ottobre E.M. era stato nuovamente indagato per furti consumati a settembre alla scuola "Bertacchi" e all'inizio di luglio nella materna "Villa Sioli".

E.M. era stato anche arrestato in flagrante all'interno dell'asilo "Poggi" di via Ponchielli. Lunedì i due hanno preso di mira la "Morelli" di via Toce, ma la volante li ha avvistati mentre si affrettavano a lasciare l'edificio con tre computer portatili.

Per entrambi è ovviamente scattato l'arresto per furto aggravato (fonte: ansa).



Furto portafogli in metropolitana (Milano Ce



Furti in chiesa Regina Pacis a Cusano Milanino, tre arresti Vi






 





 





klnj lkln n j j ljn jjknjbjb hj Risultati immaginiRisultati immaginiFurto da Dolce e Gabbana a Milano: sparito pellicce da 300mila eu








 






Furto portafogli in metropolitana (Milano Centrale), arrestata rom

 

Borseggiatrice bloccata in metropolitana alle undici e mezza di domenica mattina. 

E' successo alla fermata Centrale del metrò milanese. La malvivente, una bosniaca di 30 anni di etnia rom, ha numerosi precedenti anche penali. Aveva "puntato" un turista olandese di 50 anni a cui aveva sfilato il portafogli con la complicità di altre due donne, che però sono riuscite a fuggire.

Non così la bosniaca, bloccata immediatamente dallo stesso turista, che si è accorto del borseggio, e da un'altra passeggera della metropolitana. I due hanno poi chiesto l'aiuto della polizia, che è arrivata sul posto e ha arrestato la 30enne, risultata domiciliata a Baranzate.



Furti in chiesa Regina Pacis a Cusano Milanino, tre arresti Vi






 





 





klnj lkln n j j ljn jjknjbjb hj Risultati immaginiRisultati immaginiFurto da Dolce e Gabbana a Milano: sparito pellicce da 300mila eu








 






Furti in chiesa Regina Pacis a Cusano Milanino, tre arresti Video

Don Andrea Ferrarotti, parroco di Regina Pacis, la chiesa di via Lauro a Cusano Milanino, aveva notato un calo di offerte piuttosto anomalo e aveva deciso di avvertire i carabinieri della stazione locale. Risultato: c'era effettivamente qualcuno che rubava dalle cassette dedicate alle offerte.

I militari si sono appostati all'interno della chiesa, nascondendosi ad esempio nei confessionali, in orari di apertura (ma non di celebrazioni o riti), e il 28 ottobre hanno infine sorpreso un uomo intento a "prelevare" monete e banconote dalla fessura della cassetta delle offerte, servendosi di un metro avvolgibile a cui aveva applicato all'estremità un nastro bioadesivo. L'uomo è stato fermato in flagranza: si tratta di un 41enne incensurato residente a Cinisello Balsamo. Ugualmente incensurato è il suo complice, un 48enne semrpe di Cinisello che lo aspettava fuori dalla chiesa, a bordo di un'auto. Si tratta di due uomini "di buona famiglia", dunque insospettabili, riferisce Cosimo Vizzino, comandante della compagnia di Sesto San Giovanni dei carabinieri. 

Tutto finito? In realtà no: don Ferrarotti ha constatato che, dopo il duplice arresto, le offerte continuavano ad essere sensibilmente più basse del previsto. Così i carabinieri hanno effettuato un nuovo appostamento e alla fine, il 4 novembre, hanno sorpreso un altro ladro all'opera. Questa volta un novarese "in trasferta", 46enne pluripregiudicato. 

La tecnica usata era la stessa: il metro avvolgibile con il nastro biadesivo. Nelle tasche dei primi due arrestati i carabinieri hanno trovato un centinaio di euro in monete e in banconote di piccolo taglio; il novarese aveva invece circa 250 euro con sé. Il sospetto è che si tratti di specialisti di furti in chiesa, che hanno colpito anche altrove. E l'identità della tecnica usata fa pensare che i "professionisti" di questo genere di furti abbiano adottato più o meno la stessa strategia.

Da notare, tra l'altro, che usare il nastro per "prelevare", come se fosse un bancomat, dalla cassetta delle offerte consente anche di non lasciare alcuna traccia del "passaggio": il ladro può così tornare a colpire in un momento successivo. Stupisce anche, e non poco, che la stessa chiesa sia stata colpita - con il medesimo sistema - da persone non in contatto tra loro e senza che la notizia fosse stata diffusa dopo i primi due arresti: segno, forse, che "nell'ambiente" si era sparsa la voce di una relativa "facilità" nel colpire quella chiesa?

Ai sacerdoti non resta altro da fare che aumentare i controlli e, magari, svuotare le cassette di offerte con maggiore frequenza.



 






 





 





klnj lkln n j j ljn jjknjbjb hj Risultati immaginiRisultati immaginiFurto da Dolce e Gabbana a Milano: sparito pellicce da 300mila eu








 






Tentato furto al veterinario di via Valtellina: interviene security dell'Alcatraz

Ha sfondato a calci la vetrata di uno studio veterinario di via Valtellina e si stava preparando a rubare vari materiali e attrezzature all'interno, ma è stato notato dagli uomini che si occupano di sicurezza davanti alla nota discoteca Alcatraz.

Sono stati proprio gli uomini della security a intervenire per bloccarlo sul posto e chiamare, poi, il numero unico di emergenza 112. Sono intervenuti i carabinieri della Compagnia Duomo che lo hanno arrestato: si tratta di un romeno di 26 anni residente nella stessa zona.

E' successo intorno alle cinque di mattina di lunedì 7 novembre.






 





 





klnj lkln n j j ljn jjknjbjb hj Risultati immaginiRisultati immaginiFurto da Dolce e Gabbana a Milano: sparito pellicce da 300mila eu








 






Pagina 1 di 15