Approfondimenti

vimercate

Claudio Giardiellosi era trasferito a Garbagnate Milanese, ma per diverso tempoè stato residente a Brugherio, dove ora risiedono moglie e figlia, dalle quali era separato. Proprio lì vicino, in zonaTorri Bianche a Vimercate, l’uomo è statocatturatointorno all’ora di pranzo daiCarabinieri, dopo aver lasciato dietro di sé unbagno di sanguenelle aule e nei corridoi delTribunale di Milano. 

Grazie allavideo sorveglianza sulle strade del Comune di Brugherio, che harintracciato la targa del mezzoguidato dall’uomo, è partita la segnalazione allaCompagnia dei Carabinieri di Monzae diVimercate, che hanno agito tempestivamente per fermare il killer.

L’ACCADUTO
Questa mattinaverso le 11.00, l’uomo,57 annie socio di maggioranza dell’Immobiliare Magentafallita nel 2008, è entrato inTribunaledall’ingresso diVia Manaraeludendo il metal detector e i controlli, probabilmente presentando undocumento falso, ma questa ipotesi è solouna delle teorie non confermatesebbene siauna delle più plausibilicome specificato dalProcuratore milanese Edmondo Bruti Liberatidurante la conferenza stampa delleore 16.00di oggi.

Claudio Giardielloha sparato ben13colpi di pistola nell’aula del Tribunale di Milanodove si teneva l’udienza che lo vedeva imputato perbancarotta fraudolenta.Ha poi raggiunto l’ufficio del Giudice Fallimentare Fernando Ciampi freddandolo condue colpi di pistola al collo e all’inguine, ed è subitofuggito in sella ad uno scooter Suzukigettandosi in una fuga forsennata terminata in quel diVimercate.

L’imprenditoreoriginario di Benevento ma da anni ormai inBrianza,ha uccisoin aula il suoavvocato difensore Lorenzo Alberto Claris Appianidi37 anni, che in quel momento aveva appena dichiarato di rinunciare al mandato, e il commercialista Giorgio Erba, di60 anni, incontrato per le scale del tribunale e anch’egli imputato e quindi presente nella seconda sezione penale, dove si trovava ancheDavide Limongelli, ferito e incondizioni critiche.Stando ad alcune agenzie, pare cheil corpo di un’altra personasia stato trovatosenza vita, ma probabilmente a causa di un maloresuccessivo all’evento e dovuto allo shock.

Secondo le prime ricostruzioni, e ledichiarazioni rilasciate a ReutersdalGiudice fabio Roia, il veroobiettivo di Giardielloavrebbe potuto essere ilPM Gaetano Ruta. 

IN FUGA VERSO UNA POSSIBILE ALTRA VITTIMA
Intervenuto allaconferenza stampaindetta alleore 16.00di oggi pomeriggio9 aprile, ilMinistro dell’ Interno Angelino Alfanoha dichiarato che, con ogni probabilità,l’uomose non fosse stato fermato dai Carabinieri,avrebbe colpito altri obbiettivinel vimercatese. Pare infatti che sia statolo stesso Giardielload ammettere divoler uccidere un’ulteriore personache lui riteneva responsabile della bancarotta cui era andato in contro.

Il57enneè stato condottoin casermae intornoalle 14.00pare sia uscito inambulanzascortato dai militari, e ora si troverebbe ricoverato all’ospedale diVimercatea seguito di un probabile calo di zuccheri.

Leindagini, visto che una delle vittime è un giudice del tribunale milanese, come confermato dalProcuratore di Milano Edmondo Bruti Liberati, sono in mano ora allaProcura di Bresciae alProcuratore Capo Tommaso Buonanno.

Ermeteus vi guida nella scelta della migliore tecnologia, uno studio iniziale serio e professionale può migliorare considerevolmente la vostra esperienza d'uso di un sistema di videosorveglianza.


CONFRONTO TRA SISTEMI ANALOGICI E IP

La migrazione al digitale non ha certo fatto scomparire i sistemi di VideoSorveglianza analogica, ancora presenti in modo considerevole sul mercato, sia nazionale che internazionale. Decidere se adottare la tecnologia digitale o analogica è la prima fondamentale scelta da fare per progettare ed installare in modo corretto un sistema di VideoSorveglianza.

Conoscere i sistemi di videosorveglianza aiuta anche i non addetti ai lavori a sapere quali siano le migliori soluzioni in relazione alle proprie necessità, la professionalità dei nostri consulenti e dei nostri tecnici, vi guiderà nella scelta della soluzione più adatta alle vostre esigenze di videosorveglianza.

Ermeteus è in grado di fornirvi tutto il supporto necessario, sia tecnico che legale per l'adozione di sistemi di videosorveglianza efficaci e rispettosi della normativa privacy.

L'adozione di sistemi di videosorveglianza è in crescita costante. Questi sistemi trattano dati personali come la voce e l'immagine che sono da considerarsi, in base alla Direttiva 95/46/CE ed alla normativa italiana, informazioni riferite ad una persona identificata o identificabile.

Le dimensioni assunte dal fenomeno, soprattutto grazie alle possibilità offerte dalle nuove tecnologie, hanno spinto il Garante ad intervenire per individuare un punto di equilibrio tra esigenze di sicurezza, prevenzione e repressione dei reati, e diritto alla riservatezza e libertà delle persone.

Ermeteus installa e fornisce sistemi di videosorveglianza all'avanguardia ed a costi contenuti, sia a Milano che su tutto il territorio lombardo.

La videosorveglianza è ormai parte essenziale per la sicurezza sia abitativa che lavorativa. Grazie alle nuove tecnologie, le telecamere di sicurezza sono oggi più efficaci che mai e possono essere installati sistemi professionali e funzionali a costi contenuti.
Case, uffici, banche, negozi e innumerevoli altri luoghi dipendono dalla protezione fornita dalla videosorveglianza. La videosorveglianza basata su IP è ampiamente riconosciuta come la tecnologia del futuro. I sistemi di sicurezza che utilizzano le telecamere IP (Internet Protocol) sono facili da installare e mantenere e possono essere personalizzate per aderire perfettamente alle esigenze specifiche delle diverse tipologie di clienti.

Ermeteus vi offre soluzioni di videosorveglianza professionali ed efficaci.

La scelta di un sistema di videosorveglianza è dettata dalla necessità di monitorare un ambiente in modo continuativo o saltuario a seconda delle proprie necessità.
Avere un sistema di videosorveglianza di basso profilo, eccessivamente economico e instabile è controproducente, sia perché si è convinti di disporre di un sistema di sicurezza che in realtà non funziona quando dovrebbe, sia perché potrebbe essere utilizzato perfino contro di noi.

Immaginate di dover visualizzare la vostra abitazione perché un vicino vi ha contattato dicendo di sentire dei rumori nella vostra casa, se provando ad accedere alle telecamere non riusciste a visualizzare nulla perché le telecamere ad esempio non sono in linea, la vostra ansia ed il vostro stato di agitazione aumenterebbero maggiormente rispetto al non avere un sistema di sorveglianza di alcun tipo... vedere in modo parziale può farvi travisare la realtà e magari vi costringerebbe a rientrare a casa durante una bella cena a qualche decina di chilometri da casa.

Installare sistemi di videosorveglianza professionali e configurati correttamente vi permetterà di stare tranquilli e monitore veramente quello a cui tenere, che siano persone o cose.

Il videoregistratore è una delle parti più importanti del sistema di videosorveglianza e spesso la scelta diviene difficile anche perché ne esistono due diverse tipologie.

Stiamo parlano dei DVR, acronimo di Digital Video Recorder, oppure NVR, che sta per Network Video Recorder.

In realtà la scelta sarebbe semplice tecnologicamente parlando, infatti l'NVR è il frutto degli ultimi avanzamenti tecnologici ma nonostante questo la lotta sul mercato continua ad essere serrata ed a contendere i potenziali consumatori all'NVR persiste il DVR. Il DVR d'altra parte non è assolutamente superato poiché è la versione digitale ed avanzata del comune videoregistratore (VCR).