News

Milano: rubano in un appartamento, arrestate due donne in via Palmanova

Hanno forzato la porta di un appartamento in via Palmanova ma sono state sorprese da una volante della polizia durante la fuga. In manette due donne di 19 e 25 anni, quest'ultima con precedenti per furto.

Il fatto è avvenuto intorno alle 18 di lunedì, quando gli agenti hanno notato uscire da un condominio due donne dell'Est Europa, vestite in maniera molto elegante e con delle borse molto voluminose a tracollo. Alla vista dei poliziotti, hanno accelerato il passo. Fermate, nella borsa avevano arnesi atti allo scasso, alcuni monili tra cui un crocifisso e una borsa Chanel.

Durante il controllo in strada una ragazza di 20 anni raggiunge gli agenti e racconta di aver trovato il suo appartamento soqquadro. Poi, è lei stessa a riconoscere il crocifisso e la borsetta rubata. Restituita la refurtiva, le donne vengono arrestate per furto.

 

ua

Furto oro a casa di disabile: la figlia e la badante con i fidanzati

Una donna costretta alla sedia a rotelle è stata derubata più volte dell'oro che custodiva in casa. All'origine del furto una singolare complicità tra la figlia e la badante. Con la prima come "mente" e la seconda come "braccio". E' successo a Vigevano. La vittima è una 60enne malata: la prima volta che si è accorta dell'ammanco è stata l'8 aprile, quando ha provato a controllare uno dei 'nascondigli' e ha constatato che mancava l'oro custodito. Così si è rivolta ai carabinieri, pensando che qualcuno si fosse introdotto in casa di soppiatto.

Il 10 aprile, due giorni dopo, la 60enne ha scoperto che mancava oro da un altro nascondiglio. I carabinieri, di nuovo avvertiti, hanno effettuato un sopralluogo e hanno concluso che non doveva trattarsi di sconosciuti, perché la porta di casa non mostrava segni di effrazione e nessun ambiente dell'appartamento risultava in disordine. Sembrava più un furto "a colpo sicuro" effettuato per di più da chi era in possesso delle chiavi. "Solo la badante entra regolarmente qui dentro", ha risposto la donna ai carabinieri.

Così i militari l'hanno aspettata fuori casa e, perquisita, l'hanno trovata in possesso di un sacchetto con alcuni oggetti d'oro. Alla donna, S.A., 37enne abitante nella vicina Cassolnovo, non è rimasto altro da fare che confessare il furto. "Ma ad ideare il colpo è stata la figlia", ha spiegato ai carabinieri. La sola che poteva indirizzarla ai nascondigli in cui la 60enne invalida custodiva i preziosi. I carabinieri hanno quindi interrogato la ragazza, la 18enne Z.S., che sulle prime ha rigettato le accuse, ma poi ha confessato e ha mostrato altro oro 'prelevato' dalla casa della madre.

I carabinieri hanno poi scoperto una ricevuta da 2 mila euro, custodita dalla badante e riferita a un 'Compro Oro' di Cesano Maderno. Nonostante la donna pretendesse che si trattava di oro di una anziana parente, non c'è voluto molto ai militari per appurare che si trattava, invece, di parte dei furti in questione. Anche perché in alcuni oggetti erano incise le iniziali della disabile. 

Gli oggetti erano stati rivenduti al 'Compro Oro' da parte di due uomini, il 34enne P.R. (domiciliato a Milano e pregiudicato) e il 28enne N.A.A. (congolese residente a Bollate, incensurato). Le due donne, badante e figlia della vittima, hanno sulle prime smentito di conoscerli. Ma si trattava dei loro compagni, perfettamente consapevoli della provenienza illecita dell'oro e d'accordo con le loro fidanzate. Avevano scelto un negozio lontano dalla Lomellina pensando così di farla franca. 

La refurtiva che è stato possibile recuperare (del valore di circa 6 mila euro) è stata riconsegnata alla 60enne, mentre la badante, la figlia e i loro compagni sono stati denunciati per furto aggravato in concorso.

Brutta avventura per Antonello Venditti. Nella notte tra mercoledì e giovedì scorso alcuni ladri sono entrati nella casa del cantautore romano.

La banda dopo aver fatto irruzione nella villa ha portato via l'argenteria e qualche oggetto prezioso. Venditti tornato a casa è rimasto senza parole e ha dato subito l'allarme. Il furto è avventuto proprio nella villa dove il cantautore ha presentato l'ultimo disco Tortuga. I ladri sono entrati in casa dopo aver forzato la portafinestra.

Avrebbero agito senza particolari problemi e hanno avuto tutto il tempo per fare bottino pieno. A quanto pare però la banda potrebbe aver messo in atto un piano seriale. Infatti da alcuni giorni si registrano diversi colpi e furti nella stessa zona dove venditti ha la sua villa.